Accoglienza Condivisione e Solidarietà

Accogliere non è aprire la porta della propria casa ma è uno spirito, un atteggiamento interiore. E’ prendere l’altro all’interno di sé, anche se è una cosa che disturba e toglie sicurezza, è preoccuparsi di lui, essere attenti, aiutarlo a trovare il suo posto nella società.

Miami, 9 luglio 2015 - Miami Project, auditorium Lois Pope

Miami, 9 luglio 2015 – Miami Project, auditorium Lois Pope

Per questo voglio esprimere profonda riconoscenza all’Università di Miami, che mi ha accolto con calore e ha condiviso con interesse reale il mio progetto, e in particolare modo sento di dover manifestare la mia gratitudine al Prof. Camillo Ricordi e al Prof. W. Dalton Dietrich, Direttore scientifico del Miami Project, uno dei più grandi Centri di Ricerca sulle lesioni del midollo spinale al mondo, per aver contribuito con le loro importanti conoscenze alla conferenza, Sports, Technology e Disability Politics, tenutasi il 9 luglio scorso nel prestigioso auditorium Lois Pope.

Con altrettanta riconoscenza vorrei esprimere grande affetto alla BiOM, centro fondato dal mio amico Hugh Herr, ringraziando particolarmente Chuck Carignan e Tony Tremaglio, rispettivamente CEO e Vice Presidente del Marketing, per aver partecipato alla conferenza illustrando l’enorme efficacia della caviglia bionica sviluppata dal professor Herr negli ultimi tempi.

Logo "A Nuoto nei Mari del Globo"

Logo “A Nuoto nei Mari del Globo”

Tutto questo si è realizzato grazie al sostegno e alla vicinanza dell’amico, nonché consocio del Circolo Canottieri Aniene, Piero Salussolia, Avvocato di fama internazionale, già membro della Sezione Internazionale dell’Ordine degli Avvocati della Florida con la carica di Vice Presidente del Comitato Fiscale Estero. Piero, come il suo impegno dimostra da sempre, è persona sensibile e attenta ai temi sociali.

Inoltre vorrei ringraziare per avermi manifestato affetto e amicizia il professor Gennaro D’Urso, Presidente del Genetic Net Works Inc., Francesco Theodoli, Presidente della Theodoli Marine Group, Robert Strauss, Olimpionico della nazionale messicana di nuoto a Monaco nel 1972, e i tanti tantissimi altri che mi sono stati vicini durante la mia permanenza a Miami.

Dulcis in fundo vorrei ringraziare il Capitano Vanessa Linsley, della Florida Yacht Group, incontrata a Key West, cittadina dove ha risieduto per lunghi anni Ernest Hamingway, per la sua disponibilità ad assistermi con la sua importante esperienza, durante la traversata a nuoto da Cuba alla Florida.

Al contrario delle informazioni in mio possesso la distanza da coprire sarà di 111 anzichè 103 miglia marine e i tempi necessari a compiere questa impresa si aggirano tra le 60 e le 90 ore.

Vanessa mi assisterà gestendo tre natanti cabinati e una squadra composta da una quarantina di persone tra cui marinai esperti, canoisti e almeno 10 sub, che si alterneranno in acqua per proteggermi dagli attacchi degli squali. Il prezzo di questa operazione si aggirerà intorno ai $ 350.000,00

Key West, 11 luglio 2015 -Salvatore Cimmino con Vanessa Linsley e Piero Salussolia

Key West, 11 luglio 2015 -Salvatore Cimmino con Vanessa Linsley e Piero Salussolia

Dovrò trasferirmi a Key West almeno 5 mesi prima della traversata per confrontarmi con le enormi difficoltà che si presenteranno durante questa incredibile sfida. Abbiamo stimato che Il costo complessivo dell’intera operazione potrebbe arrivare a toccare la cifra di mezzo milione di dollari.

È per questo che, fin da adesso, chiedo la vostra solidarietà e il vostro contributo alla mia battaglia per abbattere tutte le barriere che separano le Persone con Disabilità dalla Libertà.

Con affetto
Salvatore Cimmino

3 commenti per Accoglienza Condivisione e Solidarietà

  • Francesco

    Salvatore,
    complimenti una ennesima impresa di sport e solidarietà. In bocca al lupo per tutto.

    Un abbraccio

    Francesco

    P.S. visita il sito di AUS Niguarda: http://www.ausniguarda.it e troverai un servizio sull’inaugurazione dello Spazio Vita che abbiamo fatto il 30 giugno. Uno spazio fisico di circa 550 metri quadrati all’interno dell’Ospedale di Niguarda, confinante con l’Unità Spinale, che ci permetterà di svolgere tutte quelle attività e fornire quei servizi ai ricoverati dell’U. Spinale oltre che a quelli sul territorio, atti a migliorare la vita delle persone con disabilità.

  • Salvatore Cimmino

    Carissimo Francesco, visitato!
    Grazie di questa importante notizia.
    Un forte abbraccio, Salvatore

  • Lombardo Vito Domenico

    Spero tanto che queste tue bellissime imprese possano sensibilizzare il legislatore affinché elimini le differenze di trattamento tra disabili..
    Se avessi la possibilità ti seguirei con un minimo di allenamento

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>