Project Manager e Sviluppo Personale: idee, strumenti ed esperienze

Project Manager e Sviluppo Personale: idee, strumenti ed esperienze

5 luglio 2018 0 Di salvatore cimmino

Firenze, Venerdì 13 LUGLIO 2018
ore 14.00 – 17:30

presso
Hotel Londra
Via Jacopo da Diacceto 16/20, Firenze

 

PMI® ITALY CHAPTERS, in collaborazione con Engineering (prima azienda europea ad aver aderito al Corporate Ambassadro Program, nell’ambito dell’European Chapters Cooperation – ECC del PMI®) organizzano questo interessante seminario sull’importanza dello sviluppo personale del Project Manager per avere successo nella professione e nell’organizzazione.

Apriranno il seminario Sergio Gerosa, Presidente del PMI Central Italy Chapter, e Maria Cristina Barbero, Centro di Eccellenza di Project Management e Corporate Ambassador di Engineering, per presentare il Corporate Ambassador Program e i temi della giornata.

Tra gli speaker che prenderanno parte a questo interessante evento ci saranno poi Paola Mosca, Presidente del PMI Southern Italy Chapter, Salvatore CimminoElisabetta Vernoni, e Carla Cico.

Si comincerà proprio con Carla Cico che ci parlerà del processo di “flow”, uno degli sviluppi più importanti all’ interno della psicologia positiva, pensato ed elaborato da M. Csikszentmihalyi. Secondo Csikszentmihalyi, la felicità – e la riuscita in un compito o in uno sforzo – non è qualcosa che “accade per caso”. Non è il risultato di buona o cattiva sorte, o di eventi casuali. Non è qualcosa che soldi o potere possono comprare. Non dipende da eventi esterni, ma dall’ interpretazione che noi diamo agli stessi. Il seminario esplora l’importanza per i Project Manager di “lavorare su sè stessi” e sul proprio sviluppo personale nel momento in cui le situazioni da affrontare presentano difficoltà apparentemente insuperabili e quando si percepisce un senso di impossibilità a riuscire.

Con Elisabetta Vernoni esploreremo poi le nuove frontiere delle sviluppo personale. Con Paola Mosca vedremo un’applicazione pratica di sviluppo personale in occasione della sua esperienza in un paese culturalmente molto diverso dal nostro: il Brasile. Infine con Salvatore Cimmino affronteremo il tema del lavoro e disabilità, dove la disabilità risiede nella società e non nella persona: quando la società crea ostacoli allo svolgimento delle normali attività quotidiane, si prefigura nella collettività il concetto distorto di disabilità in quanto è originata, proprio, dal contesto e non dalla persona.

Vogliamo offrire un momento di riflessione che abbini la teoria di base al racconto di esperienze vissute e ci lasci degli spunti di riflessione per la nostra crescita personale.

Vi aspettiamo numerosi!